Copyright © 2016 by "DECANATO DI CONDINO" - Tutti i diritti riservati
Responsabile sito : don Vincenzo Lupoli - 38083 Borgo Chiese   (TN) - Codice fiscale LPL VCN 84L22 H612U
 
Bondone: Chiesa Natività di Maria ...
Chiesa Natività
Particolare del Tabernacolo
Madonna "dal Bambì en bròs"
Altare in legno magistralmente lavorato IMG_1917
Chiese - Unità Pastorale Madonna dell'Aiuto ...Chiese - Unità Pastorale Madonna dell'Aiuto ...
Epoca: Primitiva 1312   - Attuale 1499
Esterno: L'edificio, raggiungibile tramite una scala in granito, sorge su
una piccola spianata che domina la piano d'Idro. Sotto lo Chiesa si
trova il Camposanto, di origine napoleonica, a fianco della stessa,
collocato a nord, il Monumento ai Caduti. L'ingresso principale, in
legno lavorato, é sormontato da un rosone che riporta la figura del
Padre benedicente. Il campanile, a forma quadrangolare, si eleva tra la
navata e il presbiterio: fu ultimato nel 1551.
Interno: L'interno abbastanza luminoso, è di forma rettangolare e il
lato maggiore è occupato dalla parete absidale. E' formato da tre
navate, ciascuna delle quali custodisce un altare. L'altare a sud, a
sinistra dell'altare maggiore,     entrando     dal     fondo     (m. 2.30x4.00),
in marmo policromo con ornamenti dorati, è formato da due colonne
che accolgono un dipinto ad olio su  tela (m. 1.30x2.40)  raffigurante la
Vergine che dona il Bambino a Sant'Antonio da Padova, gli è accanto
San Luigi Gonzaga e in basso Sant'Antonio Abate e San Paolino. Il
dipinto venne restaurato negli anni 196/68.  Il complesso dell'altare è
opera di ignoto del tardo secolo XVIII. Sulla parete a destra dell'altare,
per chi guarda, si apre una nicchia con bella cornice dorata che
contiene la statua di Sant'Antonio Abate con  il Bambino in braccio.
L'altare a nord, sempre in marmo policromo con ornamenti colorati, è
formato da due colonne in marmo variopinto che reggono il timpano.
Al suo interno, dentro una nicchia molto scura, racchiude l'immagine
dell'Immacolata, opera di Ferdinando Demetz, acquistata in Val
Gardena.
A sinistra di detto altare (sempre per chi guarda), vi è un'altra nicchia
contenente l'immagine di Sant'Agnese. Alle pareti della navata sono
appesi i quadri delle quattordici stazioni della Via Crucis benedette nel
1778.  Il presbiterio, aggiunto durante I lavori ampliamento del 1736, è
completamente rivestito in legno di noce lavorato.
Appena saliti sul presbiterio, a sinistra, si apre una nicchia dove è stato
posto di recente il fonte battesimale in granito con vasca
quadrangolare e coperchio piramidale in rame Sul fondo della nicchia
vi è un dipinto raffigurante il Battesimo di Gesù. Da ammirare, inoltre,
è senza dubbio l'altare maggiore con ancona acquistati nei primissimi
anni del 1600. Sul presbiterio vi è infine, I'altare rivolto al popolo,
costituito da quattro colonnine e due amboni in lesine scolpito e
intarsiato.
Notizie storiche : La Chiesa di Bondone è ricordata ancora nel lontano
1312; naturalmente si deve pensare che ci fosse solo una piccola
cappella per soddisfare le esigenze di culto della prima comunità di
Bondone. Intorno al 1486  la cappella venne ampliata e nel 1449 - ormai
riedificata chiesa - venne eretta a Curazia, le fu cioè concesso
legalmente un sacerdote fisso. Nel 1733 la chiesa fu dedicata alla
Natività di Maria Vergine; fino ad allora si parla infatti di chiesa di
Santa Maria in Bondone.