www.decanatodicondino.itwww.decanatodicondino.it
info@decanatodicondino.itinfo@decanatodicondino.it
Copyright © 2016 by "DECANATO DI CONDINO" - Tutti i diritti riservati
Privacy Policy
Cookie Policy
Messe festive nella Valle del Chiese
SABATO E VIGILIE
ore 18.00 Baitoni, Por
ore 18.30  Brione
ore 20.00 Bersone,  Cimego,
Lodrone

DOMENICHE E FESTE
ore 9.00  Castel Condino, Daone
ore 9.30  Darzo
ore 10.30  Creto
ore 11.00 Bondone
ore 16.00 Faserno
ore 18.00  Agrone, Prezzo
ore 20.00  Condino, Praso, Storo
Scarica la locandina
Scarica la nuva App gratuita
ORARI SANTE MESSE
della VALLE DEL CHIESE quindi fotografa il QR Code  oppure  vai all'indirizzo 
www.mondials.com/MESSE-CHIESE.html
usando il tuo  smartphone!
Se hai telegram e vuoi ricevere tutte le settimane il foglietto degli avvisi  o altre comunicazioni direttamente sul tuo cellulare iscriviti al canale Parrocchie della valle del Chiese.
https://t.me/parrocchiechiese
Parrocchie della Valle del Chiese - Diocesi di Trento
Rilfessione sul Vangelo
 
 
 

 

Cammino Sinodale
 

Il Cammino Sinodale: cos'è?
Il Sinodo voluto e avviato su impulso di Papa Francesco è un percorso che si sta sviluppando e ci accompagnerà per alcuni anni e vedrà coinvolto tutto il popolo di Dio: l'intera Chiesa universale. L'essenza di questo percorso è riassunta nella stessa parola "sinodo" cioè "camminare insieme sulla via". Essere Chiesa, infatti, significa essere tutti insieme sulla strada, guidati dello Spirito Santo. Siamo in cammino con Gesù (Via, Verità e Vita), ma anche con tutte quelle persone che in questo tempo Dio ci fa incontrare nei nostri ambienti quotidiani: di lavoro, di servizio, di formazione, del tempo libero. Sono ambiti dove si mettono in gioco molte dimensioni della vita: la creatività, lo sviluppo delle capacità, l'esercizio dei valori, il dialogo con gli altri e dove sperimentiamo l'importanza delle relazioni tra noi. Per questo i primi due anni (2021-2023) verranno dedicati all'ascolto diffuso: dei fedeli, delle comunità, di chi finora non ha avuto voce e di realtà non strettamente ecclesiali ma ricche di valori umani e che proprio per questo devono essere ascoltate.
Si partirà da una domanda, articolata in due sotto domande, che però starà sullo sfondo in questo tempo di ascolto: Chiesa, per te? Che cosa suscita in te la parola Chiesa? Qual è la tua esperienza della comunità credente? Perché sullo sfondo? Non possiamo non apprezzare e ringraziare per i progressi conseguiti nei vari campi della ricerca, nel campo della formazione, nella qualità dei servizi alla persona, soprattutto ai più fragili. È il punto di partenza perché i luoghi della vita e la Chiesa possono entrare in un dialogo intenso ed efficace, operando affinché tutti gli uomini possano aprirsi alla speranza di un mondo nuovo. Quanto emergerà verrà inviato in Diocesi (camminosinodale@diocesitn.it) per un'elaborazione generale, che in seguito sarà rilanciata a tutta la Chiesa di Trento. Verrà pure inviato un testo sintetico alla CEI, che a sua volta farà un'elaborazione di tutte le riflessioni pervenute dalle Diocesi italiane. Quanto raccolto servirà per i successivi passi del Cammino sinodale. Lo scopo del Cammino sinodale non è produrre documenti, ma "... far germogliare sogni, susci-tare profezie e visioni, far fiorire speranze, stimolare fiducia, fasciare ferite, intrecciare relazioni, risuscitare un'alba di speranza, imparare l'uno dall'altro e creare un immaginario positivo che illumini le menti, riscaldi i cuori, ridoni forza alle mani" (Papa Francesco, 3 ottobre 2018). Attraverso questa esperienza non si vuole arrivare ad un'altra Chiesa, ma ad una Chiesa di tutto il popolo di Dio che sia diversa nel suo stile di camminare insieme. Una Chiesa più sinodale nel suo modo di essere e di agire.
Lettera del Vescovo 
 
 
32° Pellegrinaggio Madonna del Lares
Camminata della Trasfigurazione
I Martedì della Pieve
XIX DOMENICA TEMPO ORDINARIO
7 agosto 2022
                       Dal Vangelo secondo Luca 12,32-48
Riflessione di don Luigi Mezzi
 

Dal 12 luglio al 9 agosto presso la Pieve di S. Maria Assunta iad ore 20.45 a Condino verranno presentate 5 serata per scoprire nuove tematiche molto interessanti

Le Parrocchie della Valle del Chiese in collaborazione con le Sezioni Cai-Sat di Pieve di Bono, Daone e Storo
organizzano per SABATO 6 AGOSTO 2022
la consueta FESTA LITURGICA DELLA TRASFIGURAZIONE DEL SIGNORE
un’ escursione in Valle di Daone con salita al Lago Copidello

Programma
-ore 8.00 ritrovo presso il parcheggio alla fine del paese di Daone, dopo il bivio per Morandino, per la divisione dei posti macchina
-ore 8.15 partenza in macchina fino allo spiazzo alla base della diga di Bissina dove inizia il percorso a piedi verso il lago Copidello (1968 m.) di circa 2 ore con un dislivello di circa 300 m. – Difficoltà E

Durante il tragitto Don Andrea terrà dei momenti di preghiera e riflessione; all’arrivo al lago, verrà celebrata la S. Messa.

Portare abbigliamento classico da montagna – pranzo al sacco
Prenotazione obbligatoria telefonando al Punto Info di  Cologna tel.0465-901217 o alle responsabili: Luigina Armani 3357009047 e M. Angela Romanelli 3480006706
entro venerdì5 ore 12.

Per i non soci Sat, il costo è di 2 euro per l'assicurazione, da versare al momento del ritrovo.
In caso di pioggia  l’escursione verrà cancellata
Le Parrocchie della Valle del Chiesse propongono per Domenica 28 agosto  2022 il PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DEL LARES

Ore 14.00 Ritrovo a Bolbeno
per le Comunità del Territorio Pastorale di Tione, Rendena Bleggio Lomaso e Banale
Camminata verso il Santuario recitando il Rosario

Ore 14.00 Ritrovo a Bondo località Fiana
per le Comunità della Valle del Chiese
Camminata verso il Santuario recitando il Rosario
Ore 15.00 al Santuario: per chi non ha fatto il percorso a piedi Santo Rosario e possibilità di confessarsi
Ore 15.30 Santa Messa concelebrata dai nostri Sacerdoti con il Vescovo Lauro
Ore 16.30 Momento di condivisione e ritorno
I pullman ospiteranno anche chi è arrivato a Bondo con il proprio mezzo
Ammalati e anziani potranno accedere al Santuario
con automezzi (pullman o macchine) via Bolbeno

Per prenotazioni vedi la relativa locandina.
Temere
“Non temere, piccolo gregge …”
Temere è un sentimento umano ambivalente, perché può essere generato dalla paura e allora porta a chiudersi in sé e sentirsi insicuri; ma può anche venire dal timore, che non è paura ma senso del limite e che non ci porta a chiuderci in noi stessi ma ad aprirci a ciò che è fuori di noi.
Oggi l’uomo ha superato tante paure che aveva un tempo, anche i bambini non avvertono più forme di paura e si dimostrano scaltri, però in tutti è rimasta una paura profonda, subdola, che stentiamo ad avvertire e a darle un nome ma che ci limita, spesso inconsciamente.
Non è stato vero, come scrivevamo sui balconi mesi fa che “Tutto andrà bene”.
Siamo usciti da un periodo di insicurezza che ci ha resi tutti più fragili e timorosi, sempre pronti ad impugnare i nostri sistemi di auto difesa, insicuri del domani ma anche del presente.
Le varie paure si sono unificate in una sola, quella della vita, perché quando ci si sente minacciati da un fattore esterno, si innalzano subito paratoie.
E questi sistemi di difesa comportamentali rovinano le nostre relazioni, serene e responsabili, con le altre persone e anche con il Signore.
Come superare queste forme di pura?
Passando dal temere al timore: il timor di Dio non reca senso di insicurezza e paura, ma apre alla fiducia perché non si fonda sulle nostre false sicurezze o sulle nostre limitate capacità, ma sulla grazia di Dio.
Il Timor di Dio non è un sentimento interiore che ci procuriamo da noi stessi, ma è uno dei sette doni dello Spirito Santo, che ci viene partecipato.
Un tempo anche la religione era fondata sulla paura di Dio, dei suoi castighi e dell’inferno, oggi il rischio è ridurre il Signore ad un nonnino compiacente.
Il credente non è un eterno ingenuo o un immaturo svogliato, ma uno che pone la sua fiducia e il suo futuro in Dio: “Non temere, uomo di poca fede”.