www.decanatodicondino.itwww.decanatodicondino.it
info@decanatodicondino.itinfo@decanatodicondino.it
Copyright © 2016 by "DECANATO DI CONDINO" - Tutti i diritti riservati
Privacy Policy
Cookie Policy
Messe festive nella Valle del Chiese
SABATO E VIGILIE
ore 17.00  Bondone
ore 18.00 Brione, Por
ore 18.30 Darzo
ore 20.00  Bersone,  Cimego

DOMENICHE E FESTE
ore 9.00  Castel Condino, Daone
ore 9.30   Baitoni
ore 10.30  Condino,  Creto
ore 11.00  Lodrone
ore 18.00  Agrone, Prezzo
ore 18.30 Storo
ore 20.00  Praso

Scarica la locandina
Scarica la nuva App gratuita
ORARI SANTE MESSE
della VALLE DEL CHIESE quindi fotografa il QR Code  oppure  vai all'indirizzo 
www.mondials.com/MESSE-CHIESE.html
usando il tuo  smartphone!
Se hai telegram e vuoi ricevere tutte le settimane il foglietto degli avvisi  o altre comunicazioni direttamente sul tuo cellulare iscriviti al canale Parrocchie della valle del Chiese.
https://t.me/parrocchiechiese
Parrocchie della Valle del Chiese - Diocesi di Trento
Riflessione sul Vangelo
 
 
 

 

 
 
POVERTA'

Sono 4.429 persone le persone in stato di bisogno incontrate dalla Chiesa di Trento nel corso del 2021 attraverso l’attività dei Centri di ascolto Caritas presenti sul territorio diocesano.  
2.901 sono stranieri (66%), 1.528 gli italiani (34%). Per loro, la Caritas ha erogato complessivamente un contributo economico di oltre 800 mila euro, concesso dopo colloqui di ascolto e un’attenta valutazione dei casi.
Il contribuito è frutto della solidarietà di singoli ed Enti pubblici a sostegno dei gruppi Caritas. Trento con 1758 casi, Alto Garda (1032) ...
 
III Domenica di Pasqua
14  aprile 2024
Vangelo di  Luca -   Lc  24,35-48
Tutela Minori
 
È attivo il Servizio diocesano per la tutela dei minori con un duplice obiettivo: promuovere in Diocesi misure adeguate di prevenzione in relazione ad abusi sessuali e violenze; accogliere segnalazioni di casi verificatisi nell’ambito della Chiesa trentina e all’interno di associazioni e gruppi ecclesiali, impegnati per e con i minori, con un’attenzione particolare anche agli adulti vulnerabili.
Il Centro di Ascolto risponde al nuovo numero telefonico, 349/23.72.946 (il numero di telefono è stato cambiato il 28/10/2020) e all'indirizzo mail tutelaminori@diocesitn.it. L'indirizzo postale è: Servizio Tutela Minori, piazza Fiera 2 – 38122 TRENTO.
 

 

Comunità: abbi cura di te
C’è la logorante malattia che mette in ginocchio una famiglia ma diventa al contempo motore di solidarietà di un’intera comunità. C’è l’impegno per la prevenzione sanitaria dei volontari della Lilt, affiancati dal cammino virtuoso del gruppo famiglie accoglienti. O, ancora, l’attività quotidiana degli anziani nei gruppi Caritas, così come la riconoscenza del profugo ucraino diventato amico di tutti. Sono solo alcune delle tante pagine che raccontano la capacità delle comunità di scoprire le fragilità che le abitano e prendersene cura, risuonate sabato 18 novembre nelle Valli Giudicarie nell’iniziativa “Comunità, abbi cura di te!”, promossa in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri da Diocesi e Comunità di Valle, insieme all’associazione Volontari in rete.

Tre gruppi in cammino 
Tre gruppi distinti, con al polso un braccialetto con la scritta “I care” “mi sta a cuore” realizzato da animatrici e ospiti della RSA di Pieve di Bono, si sono messi in cammino in contemporanea nel primo pomeriggio rispettivamente a Tione, nelle Giudicarie Esteriori (partendo da Campo Lomaso) e in Valle del Chiese per ascoltare le storie di straordinaria gratuità che nascono sul territorio e per lo più non fanno notizia, pur rivelandosi volano straordinario di speranza. A fare da cornice alle testimonianze, il grazie del Referente della Caritas diocesana Fabio Chiari e del responsabile dell’animazione Caritas sul territorio Cristian Gatti.

A Tione Messa e dibattito
Al termine delle camminate i partecipanti sono confluiti verso Tione per la S. Messa presieduta dall’arcivescovo Lauro, seguita dalla condivisione di una “cena povera”. In serata all’auditorium don Guetti di Tione, uno stimolante dialogo, sul tema guida della giornata, tra monsignor Tisi e Franco Floris, direttore di “Animazione sociale”. La serata, moderata da Roberta Bonazza, è stata animata dal Coro Presanella e dal Gruppo Rocce Rosse.

Scarica a brochure
Passi di Vangelo secondo Giovanni
La tradizionale proposta di incontri sulla Parola per i giovani over 18 quest’anno è dedicata al Vangelo secondo Giovanni! Le domande, le provocazioni, lo stupore di alcuni personaggi che lungo il loro cammino incontrano Gesù, offrono l’occasione per affrontare insieme le domande importanti della vita.

I Passi di Vangelo si declinano secondo una doppia modalità:
– incontri mensili a Trento con il vescovo Lauro, per ritrovarsi e assaporare la bellezza dello stare insieme nella Parola;
– incontri a piccoli gruppi in città e in alcune zone pastorali, per camminare insieme nella lettura continuativa de Vangelo e crescere nella condivisione di tanti piccoli passi, domande, scoperte.

INCONTRI COL VESCOVO LAURO:

26 ottobre 2023
Cosa bevi? La samaritana e la nostra sete (Gv 4,1-42);

30 novembre 2023
L’accendiamo? Il cieco nato e la nostra illuminazione (Gv

22 febbraio 2024
Signore, dove sei? Lazzaro attraversa la morte (Gv 11,1-57)

14 marzo 2024
Ne vale la pena? Pietro e la lavanda dei piedi (Gv 13,1-38)

11 aprile 2024
E se fosse vero? Tommaso e il nostro dubbio (Gv 20,19-31)

Gli incontri mensili si tengono presso il Seminario Diocesano, in corso III novembre 46 a Trento (possibilità di parcheggio).
Inizio incontro ore 20.30; dalle 20 accoglienza!

Per giovani 18-30 anni.

L’incontro è trasmesso in streaming audio su diocesitn.it

Scarica la locandina

Alcune informazioni:

Gli incontri, della durata di un’ora, sono sempre aperti a tutti (non bisogna aver partecipato per forza a quelli precedenti);
Ogni incontro pone al centro della riflessione un testo del Nuovo Testamento
Per ogni brano è offerta una scheda che può agevolare la lettura e la comprensione del testo (in corso di pubblicazione)
Si parte sempre dalle domande che il testo suscita: dubbi, chiarimenti, punti non chiari …;
E’ il gruppo a cercare di comprendere dialogando insieme, mettendo in comune le proprie conoscenze;
Chi guida l’incontro è di appoggio e di aiuto, e partecipa con le proprie domande e i propri dubbi.
Per giovani di 18-30 anni.
Fantasma
“… credevano di vedere un fantasma…”
Gesù è risorto nel suo vero corpo, ma i discepoli lo scambiano per un fantasma.
I racconti delle apparizioni pasquali, affermano che i discepoli e le donne lo hanno visto, hanno mangiato con lui, lo hanno toccato: “Se non metto il dito …”.
C’è identità personale fra il crocifisso ed il risorto, al punto che ancora porta su di sé le ferite dei chiodi e della lancia.
Non è lo spirito di un morto, separato dal corpo, senza un corpo.
Gesù risorto non appartiene più al regno dei morti, mangia con i vivi: “Avete qui qualche cosa da mangiare?”, le cose più belle lui le ha fatte a tavola.
Ma quando si accorge di essere scambiato per un fantasma, li rassicura: “Sono proprio io!”, una presenza nuova che riempie i discepoli di gioia pasquale.
Quante volte anche noi scambiamo il Signore per un fantasma, che forse ci fa un po’ di paura, ma che in definitiva non esiste.
Un fantasma si crea e si distrugge con fantasia, forse anche noi ci costruiamo un dio - fantasma a nostro uso e piacimento, specialmente nella preghiera.
E ce ne possiamo liberare in fretta, quando troviamo alternative, o ci delude.
Il rischio è di non riconoscere Gesù e di farci un dio a nostro uso e consumo: “Non ti farai immagine alcuna di Dio.” (1° comandamento).
Noi siamo stati creati ad immagine e somiglianza di Dio, ma questo non ci autorizza a crearci un dio a nostra immagine e somiglianza.
In fin dei conti il primo peccato, e ogni peccato, nascono dalla superbia di voler essere come Dio: Adamo ed Eva hanno mangiato con avidità “Sarete come Dio”, i due discepoli di Emmaus invece hanno mangiato con stupore “Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero nello spezzare il pane.”.
Il cristianesimo non è una filosofia, una morale, una religione, un’invenzione, ma una persona: Gesù riconosciuto come Cristo, mandato dal Padre, che è nato, è vissuto, ha insegnato, ha lavorato, ha gioito, ha patito, è morto ed è risorto “per noi uomini e per la nostra salvezza”.
Tutti i venerdì di aprile e maggio
venerdì 5-12-19-26 aprile
venerdì 3-10-17-24-31 maggio
Condino c/o Oratorio - ore 20.30
Percorso in preparazione al Matrimonio
“Un matrimonio non ha successo solo se dura, è importante la sua qualità. Stare insieme e sapersi amare per è sempre è la sfida degli sposi cristiani."
Papa Francesco