www.decanatodicondino.itwww.decanatodicondino.it
info@decanatodicondino.itinfo@decanatodicondino.it
Da vedere, ascoltare e riflettere ....
Copyright © 2016 by "DECANATO DI CONDINO" - Tutti i diritti riservati
Privacy Policy
Cookie Policy
Messe festive nella Valle del Chiese
Il Vangelo della Domenica
SABATO E VIGILIE
ore 18.00 Bondone, Por
ore 18.30 Brione
ore 20.00 Bersone, Darzo

DOMENICHE E FESTE
ore 9.00 Agrone, Castel Condino, Prezzo
ore 9.30 Baitoni
ore 10.30 Condino, Creto, Daone
ore 11.00 Lodrone
ore 18.30 Storo
ore 20.00 Cimego, Praso
Scarica la nuva App gratuita
ORARI SANTE MESSE
della VALLE DEL CHIESE quindi fotografa il QR Code  oppure  vai all'indirizzo 
www.mondials.com/MESSE-CHIESE.html
usando il tuo  smartphone!
Se hai telegram e vuoi ricevere tutte le settimane il foglietto degli avvisi  o altre comunicazioni direttamente sul tuo cellulare iscriviti al canale Parrocchie della valle del Chiese.
https://t.me/parrocchiechiese
 
Il Vangelo di domenica 11 aprile
Festa della Divina Misericordia
Anno B - Giovanni 20,19-31
Commento di Padre  Ermes Ronchi
Gesù non si scandalizza davanti ai dubbi di Tommaso
Otto giorni dopo venne Gesù, a porte chiuse. Mi conforta pensare che, se anche trova chiuso, Lui non se ne va, ma continua il suo assedio dolce e implacabile. Otto giorni dopo è ancora lì: l'abbandonato ritorna da quelli che sanno solo abbandonare, il tradito ritorna da quelli che lo hanno consegnato ai nemici. Venne e stette in mezzo a loro. Le sue apparizioni non hanno mai il clamore di una imposizione. Non si preoccupa di sé, il Risorto, ma del pianto di Maddalena, delle donne che vanno, anzi corrono per profumare il suo corpo straziato, delle paure degli apostoli, delle difficoltà di Tommaso, delle reti vuote dei suoi amici quando tornano sul lago dove tutto ha avuto inizio. Ha ancora e sempre quel grembiule ai fianchi! Non viene a chiedere, viene a portare aiuto. Per questo è inconfondibile.
Pace a voi. Non si tratta di un semplice augurio, ma di una affermazione: c'è pace per voi, è pace dentro di voi, pace crescente. Shalom, ha detto, ed è parola biblica che contiene molto di più della ....
Parrocchie della Valle del Chiese - Diocesi di Trento
Parla con noi ... Ti ascoltiamo!
Per un supporto morale …
Per sentirti accolto e ascoltato …
Per avere informazioni …
e per altro ancora …

Gli operatori  del Centro di Ascolto della Caritas Valle del Chiese sono a disposizione tutti i MERCOLEDÌ dalle 15.30 alle 17.00

Non esitare chiamaci!

Scarica la locandina delle Sante Messe prefestive e festive

Preghiera di don Luigi Mezzi
Don Luigi Mezzi, poco più che cinquantenne parroco dell’Unità Pastorale di Brentonico, nativo della Valle del Chiese e precisamente di Storo, è stato duramente colpito da Covid 19 nel marzo scorso e costretto a ricovero ospedaliero di 20 giorni.

Questa la sua preghiera di guarito, scritta l’ultimo giorno di degenza:

Ti ringrazio o Signore, perché mi hai guarito,
e non hai permesso che il nemico prevalga su di me.
Ti ringrazio perché in questi giorni di malattia,
non mi hai lasciato solo, nemmeno un istante,
e anche attraverso l’oscurità e la paura,
non mi hai privato della luce della speranza.
Ti ringrazio per le persone che mi sono state vicine:
I medici, che ogni mattina valutavano la mia situazione,
e cercavano la cura più adatta.
Gli infermieri, che con le loro mani delicate,
si prendevano cura della fragilità del mio corpo.
Le persone che mi hanno accompagnato con la preghiera,
di cui percepisci gli effetti anche a distanza.
Coloro che, con un messaggio, non anonimo o banale,
mi hanno fatto sentire la bellezza dell’amicizia.
Gli ammalati accanto al mio letto,
nelle lunghe ore del giorno e specialmente della notte,
con i quali ho condiviso parole e silenzi.
Tante persone che si sono fatte vicine in modo discreto,
senza troppi consigli, ma con compassione.
Quando il male è entrato nella mia vita,
ha portato con sé affanno e insicurezza.
Quando poi se n’è andato,
ha lasciato la stanza della mia anima,
ben ripulita e svuotata di tutto,
ma visitata dalla Tua presenza,
che è più forte di ogni male.
Settimana di Preghiera per le Vocazioni

Leggi tutto

L'economista Benedetto Gui e l’imprenditore Franco Debenedetti lunedì 12 aprile alle ore 20.30  inaugureranno "la Cattedra del Confronto", proposta culturale della Chiesa trentina che ritorna (seppure in versione telematica) dopo la sospensione causa pandemia. Sul tema generale dei “criteri della scelta” Gui e Debenedetti approfondiranno il criterio dell’utile. 
Diretta su Telepace Trento (canale 601), sul canale YouTube della Diocesi e sulla pagina Facebook di Vita Trentina, con repliche anche sulle emittenti Tv locali (Su Rttr martedì 13 alle 21.30).
Lunedì 19 aprile, dialogheranno attorno a “il giusto” Luciano Violante, presidente emerito della Camera dei Deputati e il teologo Francesco Occhetta. Chiuderanno la Cattedra 2021 il filosofo Massimo Donà e la musicologa Michela Garda: spetterà a loro lunedì 26 aprile approfondire da diverse angolazioni “il bello”.
Cattedra del confronto 2021

Scarica la locandina

Programma completo della settimana

Alla ricerca dell’armonia: iniziative e materiali in Diocesi di Trento
“La santificazione è un cammino a fare a due a due” (Papa Francesco, Gaudete et exsultate, 14). È questo il tema scelto per la 58° Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni che si celebra domenica 25 aprile, preceduta in Diocesi di Trento da una settimana di iniziative nel capoluogo e sul territorio.
Il tema – sottolinea l’Area Annuncio della Diocesi di Trento – ci ricorda che “la vocazione non è mai soltanto mia ma è sempre anche nostra: la santità, la vita è sempre spesa insieme a qualcuno. E questo è un elemento essenziale di ogni vocazione nella Chiesa. Proprio questa, infatti è «l’originalità della vocazione cristiana: far coincidere il compimento della persona con la realizzazione della comunità» (CEI – Ufficio Nazionale per la pastorale delle vocazioni)”.
L’immagine che accompagna questa Giornata, realizzata da Valerio Chiola, rappresenta un’orchestra fatta di diversi componenti di tutte le età, perché la fatica e la bellezza della comunità è cercare l’armonia che fa emergere la comunione nella differenza. Gli occhi dei componenti sono chiusi e non guardano il direttore: per dire che l’armonia viene dal Signore, dalla sua Parola, dall’intuizione – nell’ascolto – della voce dello Spirito. Lui, il Direttore, è all’opera al centro o in primo piano per significare la sua forza di far emergere da ciascuno il meglio di sé e il desiderio di far crescere nella comunione tutta la storia.
Ecco alcuni strumenti per mantenere viva l’intenzione delle vocazioni nella preghiera nella vita delle comunità parrocchiali in Diocesi di Trento:
• Ogni giorno, da lunedì 19 a domenica 25 aprile, una proposta di preghiera quotidiana, con un brano del messaggio di Papa Francesco per la Giornata, uno spunto di riflessione e l’invito a pregare il Padre nostro. La preghiera sarà inviata direttamente su whatsapp: chi volesse riceverla può scrivere un messaggio al numero 345 7060488 con la richiesta – preghiera vocazioni.
• La preghiera per le vocazioni sarà ricordata in particolare nel corso dell’incontro coi giovani Passi di Vangelo col vescovo Lauro, in programma giovedì 22 aprile alle 20 nella basilica di santa Maria Maggiore a Trento e in diretta streaming  video sul canale YouTube della diocesi.
• La prossima veglia per le vocazioni è in programma giovedì 6 maggio, alle ore 20, in diretta streaming audio dalla comunità dalla Piccola fraternità di Gesù, Comunità Monastica Diocesana a Pian del Levro.